skip to Main Content
info@giuseppegioe.it

Arduino: accelerometro a 3 assi

Cosa possiamo fare con Arduino e un accelerometro a 3 assi?

Grazie ad Arduino ed ad una manciata di sensori e a poche righe di codice  un progetto elettronico diventa veramente alla portata di tutti. In questo articolo parleremo delle basi per l’apprendimento dell’uso dei sensori PIR (sensore ad infrarosso passivo) ma soprattutto degli accelerometri a 3 assi in modo da capire come comandarli tramite Arduino ed utilizzarli per gli scopi più svariati. Oltre all’accensione automatica di una luce, infatti, è possibile utilizzare le conoscenze nell’utilizzo di accelerometri a 3 assi anche per la creazione di sistemi di allarme che possono essere anche decisamente precisi ed affidabili.

COS’È UN ACCELEROMETRO?

Arduino-accelerometroSi tratta di un dispositivo (Fig. 1) che misura e rivela l’accelerazione (la cosiddetta “G-Force”): a riposo sulla superficie della Terra, il dispositivo misurerà un’accelerazione g pari a 9,81 m/s2 con direzione verso l’alto. Al contrario, gli accelerometri in caduta libera e in orbita, accelerano a causa della gravità della Terra e quindi misureranno zero. Negli ultimi anni hanno trovato molto interesse, soprattutto nel campo automotive e di testing. Gli accelerometri hanno molteplici applicazioni anche nel settore industriale e della scienza. Altamente sensibili, sono componenti di sistemi di navigazione in erziali per gli aerei e missili. Sono utilizzati per rilevare e monitorare le vibrazioni in macchine rotanti e in computer tablet e fotocamere digitali in modo che le immagini su schermi siano sempre visualizzati in posizione verticale.

Dunque, un accelerometro è capace di rilevare qualsiasi movimento, indipendentemente dall’asse (X, Y o Z) sul quale awviene.

MOTION DETECTOR

È un dispositivo che rileva oggetti in movimento, in particolare le persone. Un rilevatore di movimento è spesso integrato come componente di un sistema che esegue automatica mente un compito o awisa un utente circa il movimento in un’area. Essi costituiscono un componente vitale della sicurezza, controllo automatico dell’illuminazione, controllo della casa, efficienza energetica e altri sistemi utili. Molti rilevatori di movimento moderni utilizzano combinazioni di differenti tecnologie: grazie a ciò, il ri levamento è decisamente più preciso rispetto al passato, offrendo maggiore efficienza e una ridotta vulnerabilità. Ad esempio, molti sensori dual-tech combinano un sensore PIR infrarosso e un sensore a microonde in una sola unità. Affinché il movimento venga rilevato, entrambi i sensori devono attivarsi insieme ed è facile intuire come ciò riduce la probabilità di un falso allarme.

pir_sensor_arduinoSpesso, la tecnologia PIR è accoppiata con un altro modello per massimizzare la precisione e ridurre i consumi energetici. Un PIR assorbe meno energia rispetto alla rilevazione a microonde e così molti sensori sono calibrati in modo che quando il sensore PIR è attivo, automaticamente un sensore a microonde entra in funzione.

 

 

UTILIZZO COMUNE

I rilevatori di movimento hanno trovato largo impiego all’interno di case ed esercizi commerciali. Ad esempio, come già detto sono ampiamente utilizzati per l’attivazione le luci di strada o luci interne in passerelle (come ingressi e scale di edifici pubblici e privati). Un rilevatore di movimento, inoltre, può essere utilizzato anche come antifurto: possiamo far sì che al rilevamento di un movimento il proprietario di casa o il servizio di sicurezza venga automaticamente informato, inviando ad esempio l’immagine catturata o un semplice messaggio di avvertimento.

Back To Top