skip to Main Content
info@giuseppegioe.it
Bracciale Fitness

Bracciale fitness

Esistono diverse tipologie di bracciali fitness, in questo articolo parleremo di Jawbone UP3. che sarebbe dovuto essere il prodotto di punta della società in grado d i fornire informazioni dettagliate s ull’attività fisica, lo stato di salute e la qualità del sonno e in grado di registrare ogni tipo di attività sportiva, compreso il nuoto. In realtà ciò che ha rallentato l’immissione sul mercato dell’UP3 è stato proprio il grado di impermeabilizzazione: il prodotto può supportare l’acqua ma non l’ immersione prolungata.

In parole povere, potete fare la doccia senza toglierlo ma non potete usarlo quando andate a nuotare.

Dopo l’UP3 sono stati rilasciati l’UP2, meno completo del fratello maggiore, e J’UP4, disponibile sono negli Usa grazie ad un accordo con America Express con le stesse funzionalità dell’UP3 a un prezzo inferiore ma in grado di approva re pagamenti conctactless (chiaramente legati ad Amex).

bracciale-fitnessLa particolarità che distingue l’UP3 da tutti gli altri activity tracker di Jawbone è la serie di sensori a bioimpedenza per la misurazione d el battito cardiaco, la temperatura della pelle e dell’ambiente circostante. Questi sensori installati all’interno del cinturino misurano la resistenza della pelle a minime scariche elettriche. Il funzionamento è simile a quello del cardiofrequenzimetro dei tapis roulant. L’UP3 non misura in modo continuativo e in tempo reale la frequenza cardiaca, come fanno per esempio i vari Fitbit Charge HR, Surge, molti sma rtwatch Android Weare o I’ Appie Watch che rilevano la frequenza cardiaca g razie a diod i luminosi.

L’UP3 effettua rilevazioni spot durante la giornata per fornire due dati importanti: la frequenza cardiaca a risposo e la frequenza cardiaca passiva.

Di che cosa si tratta? Per frequenza cardiaca a riposo e quella passiva si intende il numero minimo di pulsazioni quando il corpo è pressoché a riposo assoluto.

La prima viene misurata prima che ci si risvegli, in modo che il valore non sia influenzato da fattori come l’attività fisica o il pensiero. La seconda, invece, viene misurata nell’arco della giornata mentre il corpo è immobile.

Conoscere la propria frequenza cardiaca in queste circostanze può aiutare a valutare la propria salute generale, oltre a poter fissare degli obiettivi per una frequenza cardiaca appropriata. Abbassare la frequenza cardiaca a riposo o passiva (se fossero alte) può ridurre significativamente il rischio di infarto e ictus. Tene te presente che una normale frequenza cardiaca passiva dovrebbe essere compresa tra i 60 e i 100 battiti al minuto, anche se oltre i 90 battiti viene considerata elevata. Chi pratica attività agonistica ha una frequenza cardiaca a riposo che rien tra in un intervallo compreso tra i 40 e i 60 battiti al minuto.

Il bracciale fitness ci aiutano anche a capire come stiamo fisicamente e il livello di stress a cui siamo sottoposti. La rilevazione del battito cardiaco a riposo permette all’UP3 di  alutare con più precisione anche come dormiamo, fornendoci i dati del sonno leggero, profondo e rem, quest’ultimo importante perché è quello nel quale si verificano prevalentemente i sogni.

MATERIALI E DOTAZIONI

La confezione deU’UP3 è molto elegante ma non è sicuramente ricca di accessori: oltre al bracciale sono presenti solo il cavo d1e si collega con un magnete al bracciale stesso e ha una porta Usb per la ricarica e la guida introduttiva. Non è presente l’alimentatore Usb. UP3 è disponibile in taglia unica per polsi da 140 sino a 190.

FUNZIONAMENTO E AUTONOMIA

L ‘uso dell’UP3 è estremamente semplice. Si allaccia al polso e lo si dimentica.

Back To Top