info@giuseppegioe.it

Come realizzare gratis un sito di e-commerce

Vuoi imparare come realizzare gratis un sito di e-commerce ed io sono qui per aiutarti. Al contrario di quello che potresti pensare un sito di e-commerce fatto bene non è solo appannaggio degli esperti di informatica. Prediti 10 minuti del tuo tempo e io ti spiego come realizzare gratis un sito di e-commerce efficace. Premetto che ci sono alcune tipologie di prodotti e servizi che si prestano meglio alle vendite online, anche se Amazon.it ci ha dimostrato che è possibile vendere qualsiasi tipologia di prodotto e offrire il miglior costo rispetto ai negozi tradizionali.

e-commerceCome dici? Il tuo budget non ti consente di ordinare la realizzazione di un sito Web? Nessun problema. Per prima cosa vedremo come aggiungere un modulo di E-commerce ad un sito realizzato tramite word-press. In particolare di soffermeremo sul plug-in WooCoommerce. Vediamo come funziona.

I negozianti in rete sono in grado di riscuotere un certo successo anche nel caso in cui vendano anche dei prodotti e servizi concreti, non digitali come software o immagini on-line. I prodotti non digitali che si prestano a essere venduti in linea possono essere quelli che creano imbarazzo nell’acquirente (es. biancheria intima), e/o quei prodotti che hanno caratteristiche “standard” e che non necessitano di essere provati o valutati “dal vivo” (es. i libri).

Anche i pezzi di ricambio, sia per gli utenti finali (es. lavastoviglie, lavatrici) sia per le necessità di un’attività industriale (es. pompe centrifughe), possono essere considerati dei buoni esempi di prodotti vendibili via Internet. Dato che i negozianti non accumulano pezzi di ricambio presso i punti-vendita al dettaglio, spesso devono successivamente ordinarli; in quest’ultimo caso la competizione non è tra il Commercio Elettronico e il Commercio tradizionale ma con il sistema di ordine al fornitore e/o al grossista.

Viceversa, i prodotti che non sono idonei all’attività del Commercio Elettronico sono quelli con un basso rapporto valore/peso, gli articoli che hanno una componente rilevante riguardo al loro odore, gusto o tattile, i beni che necessitano di essere provati (es. camicie) e anche qualora sia rilevante vederli per cogliere tutte le sfumature di colore.

In questa guida ci occuperemo di WooCommerce, il software che sta riscuotendo enorme successo e che consente di trasformare un semplice sito in un vero e proprio negozio online.

L’installazione di WooCommerce è praticamente eguale a quella di tutti gli altri plugin per WordPress. Pertanto è possibile procedere secondo due vie: o tramite installazione automatica direttamente dal pannello di controllo del portale, o tramite installazione manuale tramite accesso FTP al server host.

Dapprima prendiamo in considerazione la prima tipologia di installazione. Dal pannello di controllo del portale, portiamoci dal menu laterale nella scheda Plugin e facciamo clic su Aggiungi nuovo.

Nel campo di ricerca inseriamo la stringa WooCommerce e facciamo clic su Cerca Plugin.

Vedremo comparire due messaggi a centro pagina. Il primo è un messaggio di benvenuto e ci chiede se vogliamo installare le pagine di esempio di WooCommerce.

Il secondo ci specifica che il tema installato in WordPress non dichiara il supporto a WooCommerce, per tanto è altamente probabile che vengano riscontrati problemi di layout. In tal caso bisognerà procedere secondo due vie: o si modifica il tema del sito, oppure si segue la guida per l’integrazione di WooCommerce nel template. Per verificare che tutto sia andato a buon fine, portiamoci nel pannello di controllo del sistema e verifichiamo nel menu laterale sia comparsa la voce WooCommerce.

La fase successiva, e molto importante, riguarda la definizione delle impostazioni del nostro shop. Per impostare tutte le opzioni presenti dal menu del backend dobbiamo andare su Woocommerce –> Impostazioni. Nel pannello General impostiamo il paese nella quale vogliamo vendere e nel quale il nostro e-commerce sarà disponibile (Italia) e la valuta utilizzata (Euro) poi in fondo alla pagina clicchiamo salva le modifiche. Le impostazioni successive che dovremmo andare ad impostare quando creiamo un e-commerce con wordpress sono quelle riguardanti le forme di pagamento (selezionabili dalla scheda Metodi di Pagamento) e quelle relative alla spedizione (nella scheda “Spedizione”). Questi sono i settaggi principali che devono essere impostati come operazione basilare prima di procedere alla creazione di tutti i prodotti all’interno del nostro shop.

Curare l’aspetto del nostro negozio

Un aspetto certamente molto importante riguarda la grafica del negozio e-commerce, ricordiamoci sempre che si acuista anche con gli occhi.  Avere una piattaforma di vendita online con una grafica scarna e poco accattivante può essere, molto spesso, sinonimo di un basso tasso di conversione.

Inserimento dei prodotti

L’inserimento dei  prodotti all’interno del vostro shop creato con wordpress e woocommerce (prodotti semplici e prodotti avanzati con attributi) è veramente semplice e non richiede particolari conoscenze informatiche.

Personalizzazioni e Impostazioni avanzate

Creare un e-commerce con wordpress non vuol dire avere e realizzare un sito semplice e scarno con poche possibilità di personalizzazione. Esistono infatti numerosi plugin (e impostazioni lato codice) che possono essere utilizzate per sviluppare un e-commerce con wordpress davvero complesso e funzionale.