skip to Main Content
info@giuseppegioe.it

D-Link DIR-890L Ultra velocità per wi-fi di casa

La connettività wireless è ormai parte integrante dell’esperienza tipica di ogni famiglia. Tutti i dispositivi mobile e molti di quelli domestici in tercom1essi tra loro, comunicano infatti attraverso una rete senza fili gestita da un router  casalingo.

d-link-ac3200-ultra-wi-fi-router-dir-890lSmartphone e tablet innanzitutto, ma anche smart Tv, console da gioco, fotocamere, telecamere di videosorveglianza, impianti d’allarme e una miriade di accessori e oggetti di uso comune.

Questa rete, nella maggior parte dei casi, ha come punto d’accesso il modem/ router che il provider telefonico fornisce all’atto del contratto. Questi apparecchi hanno funzionalità minimali e prestazioni che sono giusto sufficienti a un utilizzo basilare della rete. Se fino a poco fa i problemi non si ponevano più di tanto, il diffondersi di prodotti di fascia consumer dotati di connessione di rete e necessità di banda elevata, rendono quasi mdispensabile poter disporre di qualcosa di alternativo e, possibilmente, di più prestante.

D-Link, da sempre attento alle esigenze specifiche in ambito domestico, propone un nuovo router wireless che si pone come punto di riferimento nella gamma dei prodotti Wi-Fi, supportando tutti gli standard più recenti e promettendo prestazioni elevate sia m termil1i di singolo throughput sia quando sono presenti molti client collegati in parallelo.

Il modello AC3200 Ultra Wi-Fi (siglato DIR-890L) si caratterizza da uno studio e una progettazione rivolta  prevalentemente al gaming e all’utilizzo casalingo intenso, in quegli ambienti saturi di dispositivi in cui i modelli tradizionali faticano a mantenere connessioni stabili con tutti gli elementi di rete connessi.

Sotto la scocca troviamo infatti alcune dotazioni specifiche per lo scopo, come il processore dual core Broadcom BCM4709A da 1 GHz coadiuvato da ben 512 Mbyte di memoria Ram e due chip dedicati per la gestione delle interfacce radio a 2,4 e 5 GHz. In particolare il router supporta sia la banda a 2,4 GHz gestita da un chip Broadcom BCM43602 sia quella a 5 GHz per il protocollo 802.11ac, con ben due interfacce radio distinte gestite da un altro chip Broadcom BCM-l3602.

Esteticamente il router si presenta molto particolare. A differenza di altri produttori, che puntano su design sobri ed eleganti, minimizzando l’impatto visivo del prodotto cercando di nasconderne il più possibile gli elementi, D-Link ne esaspera le caratteristiche cercando di mettere in risalto la potenza del prodotto. Il colore è rosso intenso, la forma scolpita di certo non è anonima e le sei antenne poste al contorno non cercano di celarsi o nascondersi dentro la scocca. Sul frontale sono presenti cinque led luminosi che indicano il funzionamento, il collegamento ad Internet, l’accensione, il funzionamento delle bande a 2,4 o 5 GHz e la connessione di dispositivi alle porte Usb 2.0 o 3.0.

Sul retro trovano spazio il connettore per l’alimentatore, un pulsante fisico per l’accensione e spegnimento, una porta Wan (da dove proviene la connettività Internet) e 4 Lan, tutti di tipo Gigabit, oltre che un pulsante di reset, uno per la Wps e due porte Usb di tipo 2.0 e 3.0.

Particolarità funzionali di questo DLink sono la capacità di utilizzare al meglio le tre connessioni di rete wireless a sua disposizione, dinamicamente, in base al carico di lavoro. Le due bande a 5 GHz, in particolare, vengono sfruttate in maniera diretta per le funzionalità di AC Smartbeam, tecnologia che permette al router di “seguire” i dispositivi wireless in mobilità e adattare dinamicamente il segnale alla situazione.

Il setup del prodotto è molto semplice ed immediato: dopo la sua c0nnessione cablata al modem domestico è  sufficiente collegarsi all’unica rete wireless mostrata e accedere a una pagina Web predefinita.

Il menu di sistema è molto semplice e integra solo una serie di parametri base senza addentrarsi in troppi tecnicismi.

Tutto è mostrato graficamente in maniera molto intuitiva, dalla mappa di rete con i dispositivi collegati, alle opzioni per le reti wireless e cablata. Da notare un ottimo sistema di gestione della QoS, che permette di associare graficamente i dispositivi connessi a dei blocchi di priorità predefinita con un semplice drag and drop del mouse.

Back To Top