skip to Main Content
info@giuseppegioe.it

Amazon Echo e Google Home

Ma in cosa questi dispositivi possono tornare utili al nostro business?

La direzione è quella, avere un assistente personale che comprenda i tuoi bisogni, li esaudisca, oltre al collegamento e alla personalizzazione di ogni dispositivo.
L’assistente Google legge e suona la tua playlist preferita, fa partire la tua serie su Netflix, accende le luci della tua casa.
Ma il grande successo di questi device non e finito, anzi! A dicembre 2018 sono stati consegnati i primi Amazon Echo Auto ordinati negli USA (49 dollari), il nuovo dispositivo di Amazon tramite il quale si potranno usare i comandi vocali per accedere alle notizie del giorno, indicazioni stradali, cercare una stazione di servizio vicina, fare una lista della spesa e far partire una playlist sullo stereo.

MA IN COSA QUESTI DISPOSITIVI POSSONO TORNARE UTILI AL NOSTRO BUSINESS?

Alexa è in grado di gestire la casa, grazie alla connessione di luci, allarmi, telecamere, elettrodomestici dotati di wifi integrato, Tutti questi dispositivi possono essere gestiti attraverso i comandi che daremo ad Alexa e all’assistente Google, ma questi assistenti vocali ci potranno
anche dare supporto, organizzando la nostra agenda, ricordandoci
gli appuntamenti del giorno o della settimana, avvisandoci in caso di
chiamate in entrata o messaggi in arrivo.
Comodamente seduto alla mia scrivania posso effettuare una chiamata senza intaccare la batteria del telefono e utilizzando una qualità audio
nettamente migliore.
Non solo, ma si possono aggiungere eventi ed appuntamenti all’agenda degli impegni lavorativi, impostare dei promemoria per ricordarsi di attività da svolgere ed utilizzare questi dispositivi come fossero dei registratori vocali. Si, perchè gli assistenti Google e Alexa hanno la capacità di ricordare quello che diciamo, siano esse note o appunti, per poi ricordarceli non appena ne avremo necessità.

Ci saranno molto utili anche per trovare la posizione de telefono, disattivarlo o silenziarlo, inviare messaggi, impostare allarmi e sveglie, o far impostare agli assistenti vocali un suono che ci rilassa e concentra quando siamo a lavoro, sia esso un suono naturale, un rumore bianco o il
suono della pioggia.
Dal punto di vista del Business, tutti i dispositivi con assistente vocale porteranno e stanno già portando notevoli benefici alle aziende che ne
usufruiscono, Intanto tutte le aziende che si circondano di tecnologia
e sono propense a sperimentare, sono considerate più innovative e
aumentano di molto la brand awareness.
Più tempo passa, più persone acquisteranno un Google Home o un Amazon Echo da avere in casa e in ufficio, quindi maggiori clienti saranno disposti ad acquistare prodotti o utilizzare servizi di aziende che utilizzano questi sistemi.

ALEXA E GOOGLE ASSISTANT AL CONSUMER ELECTRONICS SHOW
DI LAS VEGAS

Gli assistenti vocali sono andati perla maggiore al CES annuale svoltosi a Las Vegas, la grande fiera di elettronica che si svolge ogni anno negli Stati Uniti.
Sono tantissime le novità e si stanno mettendo a punto nuove tecnologie che implementeranno gli assistenti vocali, rendendoli ancora più business
oriented. Al CES sono stati celebrati gli usi per cui possono essere applicati a grandi business e piccole e medie imprese tra cui:
» Gestire l’agenda con appuntamenti, impegni e viaggi di lavoro
›› Effettuare pagamenti e gestire i dati bancari e finanziari
» Effettuare ordini di materiale per l’ufficio
» Scrivere una mail, una nota o prendere appunti
›› Consultare lo stato di una spedizione
» Cercare i migliori fornitori di servizi della zona
» Fare calcoli senza distrarsi dalla propria attività
» Collegare tutti i sistemi tech dell’ufficio e gestirli da remoto
Tutte le novità e le informazioni si basano su un’unica Certezza. Le ricerche e gli assistenti sono importanti perle aziende e i professionisti perché sono utilizzate dagli utenti e quindi dai possibili clienti. È molto
semplice arrivare alla conclusione che analizzare i dati su come gli utenti utilizzano le funzioni vocali e su quali domande pongono per cercare un prodotto o servizio, ci aiuteranno a migliorare il nostro business ea proporre e far trovare il nostro prodotto allutente finale.

LA ROBOTICA APPLICATA AL WEB MARKETING
La robotica sta assumendo un’importanza sempre maggiore nell’ambito di business e aziende, grazie ai costi, in netto calo, e alle prestazioni in crescita. Tutto ciò che riguarda la robotica, però, non è applicata solamente alle aziende, che ancora faticano a credere al 100% allintegrazione di queste tecnologie nel business, ma anche al Marketing e all’Advertising.
Secondo un’interessante ricerca di Forbes, la robotica viene, già da tempo, utilizzata nel marketing. Viene impiegata, per esempio, per segnalare attraverso algoritmi, terremoti e fenomeni naturali di rilievo dal Los Angeles Times o creare notizie automatizzate attraverso una raccolta di dati come fa il giornale The Guardian.
Le aziende, invece, spesso usano i robot in fiere ed eventi, per presentare prodotti, fare promozione, e come vera e propria strategia di marketing.
I robot vengono usati anche nei punti vendita o nei film per personificare personaggi particolari o attirare i clienti verso un determinato prodotto o settore del negozio. Già da tempo, inoltre, sono utilizzati i robot dalle aziende nei call center per gestire chiamate automatiche, sun/eys telefoniche, o semplicemente gestire il traffico telefonico.
Per concludere, considerando che la personalizzazione di prodotti, servizi, siti web e tutto quello che proponiamo ai nostri clienti o possibili tali sta diventando un processo sempre più necessario e automatizzato, la tendenza sarà quella di utilizzare più tecnologie, tra cui quelle robotiche
e di hardware, al raggiungimento di questo scopo.
La tecnologia unita alla robotica, ci permetterà di arrivare ai nostri clienti in maniera mirata, riuscendo a percepire le loro necessità anticipatamente
e soddisfare ogni bisogno dell’utente.

Back To Top